SMX New York 09 – Secondo Giorno: Real Time Search

ott 07, 2009 pubblicato in Marketing Digitale, Motori di Ricerca

real time search

Di questo secondo giorno di SMX vorrei citare in particolar modo il concetto di Real Time Search.

Perchè?

Perchè mi affascina, ovviamente.

Si tratta della possibilità di cercare contenuto pubblicato in termini di secondi dalla query, che è una cosa ben diversa da quanto è possibile fare da tempo via Technorati, o Google News, Digg, etc.

Si parla piuttosto di Tweets, di contenuti postati su Facebook e resi in pochi secondi disponibili anche per essere recuperati da terzi. Sono proprio Twitter e Facebook i due player primari che saltano alla mente in questo senso, anche se alcune realtà interessanti sono già presenti (e crescono) sul mercato.

Si parla infatti di OneRiot, che tenta di rispondere al bisogno primario di scremare l’incredibile ammontare di twits che vengono postati in brevissimo tempo su di un particolare argomento, e che tramite una ricerca su Twitter vengono riproposti solo in ordine temporale (si tratta quindi di “retrieval” più che di “ranking”, e pertanto piuttosto soggetto a spam).

OneRiot come anche Crowdeye hanno evidenziato che spesso i twit non contengono di per loro informazioni utili, bensì rimandano via tiny url ad altri contenuti. In questo senso allora, stilare una sorta di serp con i link più segnalati è di sicuro interessante.

Ancora più interessante è risolvere il problema dell’autorevolezza dei tweets mostrati a seguito di una ricerca associando ad ogni autore una sorta di punteggio che ne determina l’influenza. Si è parlato poi anche di Collecta e di Topsy, entrambi motori di ricerca dedicati al Real Time Search.

Topsy offre poi uno spunto di riflessione interessante. Anch’esso ripropone delle specie di serp che riportano i link alle pagine web maggiormente citate nei tweets a proposito di un determinato argomento. Tale listing può essere tarato su scale temporali diverse (ora, giorno, settimana, mese, da sempre). E’ interessante vedere come più ci si allontana dal contenuto di recentissimo rilascio, aggiungendo dati ai dati, più le suddette serp assomigliano ad una serp tradizionale:

“Apple” – Ultima ora;

“Apple” – Da sempre;

Un universo tutto da scoprire!

Segnalo anche questo articolo su SearchEngineLand

Post in Tema

Lascia un commento!

XHTML: Puoi anche usare queste tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>