Post pubblicati in 'Londra'

Una birra lungo il Tamigi

set 21, 2007 in Inghilterra, Londra, Viaggi

Anche se stanchi dalla lunga giornata non potevamo non approfittare della vicinanza…Londra si trova a circa 20 minuti dall’hotel dove soggiorniamo.

Passeggiata al Tower Bridge

Grazie a Lucrezia (il mio Garmin) abbiamo parcheggiato l’auto a poche decine di metri dal Tower Bridge, dove ricordavo di aver passeggiato con Paola lungo il Tamigi godendo di una bellissima vista sul fiume.

Bellissimo e molto tranquillo, caratteristica questa che mi dicono essere sempre più rara nella capitale del Regno Unito.

foto inghilterra

A pochi passi dal Tower Bridge si trova “The Horniman at Hay’s“, un pub che grazie ad una graziosa terrazza offre la possibilità di bere qualcosa assaporando la magnifica vista del Tamigi, della Tower of London e del Tower Bridge. Merita davvero ma fate attenzione: alle 11.30 la terrazza chiude per questioni di quiete pubblica.

foto inghilterra

Taxi da Heathrow

mag 11, 2007 in Londra, Viaggi, Voli

Mercoledì sono dovuto volare a Londra in giornata per un appuntamento di lavoro. Volare Alitalia su Heathrow era l’unica soluzione che mi permetteva di fare tutto in giornata, dal momento che l’appuntamento si teneva a Slough…circa 15 km di distanza con questo percorso.

Avrei optato per una macchina a noleggio, anche se per poche ore…ad Heathrow però i parcheggi di Hertz, Avis, etc si devono raggiungere via bus e non avrei avuto il tempo di fare tutto dal momento che sono atterrato alle 11.45 ora locale e avevo l’imbarco alle 15.45.

Quindi? Taxi.

Benissimo. Sapete quanto mi è costato fare meno di 15 km con uno di quei bussolotti neri tipici di Londra? SESSANTA STERLINE!!!!!!!!!

Al ritorno, questa compagnia: @irport Cars 0173 55 1000 me ne ha chieste 23 per lo stesso identico tragitto. Segnatevi il numero se capitate da quelle parti, accettano anche le principali carte di credito :( .

Brands Hatch…il giorno dopo

mag 23, 2006 in Inghilterra, Londra, Viaggi

Eccomi a casa, dopo 5 giorni di pioggia e vento in perfetto stile inglese. Penso di aver visto in tutto 3 minuti di sole in tutta la mia permanenza sull’Isola…incredibile. E qui? La più classica afa da pianura padana, dalla padella nella brace.
In complesso questa gara non è stata caratterizzata da imprevisti particolari, tutto liscio quindi, a parte il tempo ed una foratura; già, poco prima di riportare la macchina a noleggio mi sono accorto che la ruota anteriore destra era a terra. Poco male: dal momento che il foro non doveva essere evidentemente tale da sgonfiare la gomma in poco tempo, due pit stop a distanza di 20 km ciascuno sulla strada verso l’aeroporto mi hanno permesso di riconsegnare la vettura senza che si vedesse ;) .
Niente svaghi particolari…a parte una puntatina a Fulham venerdì sera. Un drink in movimento al Luna, dove ho trovato per caso un ragazzo con cui avevo lavorato in discoteca e poi di corsa a nanna. In realtà, pur essendo venerdì sera, questi restaurant/club chiudono tutto sommato molto presto (01:00 am), buffo paradosso che contraddistingue Londra in quanto metropoli “giovane” e che avevo già notato altre volte.
E ora? A parte il fatto che tra 8 giorni si riparte alla volta della Germania, sono in attesa di poter valutare una proposta di collaborazione che sottintende una sfida interessante. Vedremo…

Il traffico di Londra

mag 18, 2006 in Inghilterra, Londra, Viaggi

Come vi ho anticipato mi trovo in Inghilterra: questo fine settimana infatti si terrà la terza tappa del WTCC a Brands Hatch, un circuito immerso nelle meravigliose campagne del Kent. Questa mattina ho dovuto percorrere i 35 km che separano il circuito dal London City Airport per prelevare una collega che vive a Londra, nei pressi di questo piccolo aeroporto utilizzato per lo più da business men e aerei privati.
Ho provato cosa significa trovarsi alle porte della città (a Greenwich per la precisione) alle 8.45 di un qualsiasi giorno feriale e penso di potervi dare un’idea se vi dico che il navigatore mi ha consigliato di attraversare il Tamigi con un traghetto piuttosto che percorrere uno dei tunnel che portano verso il centro!
Il servizio è gratuito e per i londinesi che mi stavano affianco non era diverso che fermarsi ad un semaforo qualsiasi…davvero buffo!